Il fine settimana

rond
La componente principale dei seminari non residenziali di 2 o 3 giorni è la >> meditazione*, seduta, in piedi o attiva. Le sessioni del mattino e del pomeriggio cominciano e terminano con una meditazione (guidata o silenziosa).
 
Mattino: insegnamento sul tema del seminario, seguito da una meditazione in movimento (>> yoga interno, secondo i principi della tradizione non duale del Cachemire >> cfr. video). Pomeriggio: dialogo, seguito da una meditazione in piedi (Wu Chi) e in movimento (yoga o Qi Gong/Nei Gong).

* Aperto ai principianti. E' possibile sedere sulla sedia.

I seminari residenziali

rond
Le principali componenti dei seminari residenziali sono la >> meditazione* e il silenzio.
Alcuni seminari sono interamente dedicati al silenzio >> Aube, ott. 2020
Ogni giornata comincia e termina con una meditazione silenziosa, che può durare sino a 45 minuti.
Le sessioni del mattino e del pomeriggio cominciano e terminano con una meditazione
(guidata o silenziosa di circa 20 minuti)
 
Mattino: insegnamento sul tema del seminario, seguito da una meditazione in movimento (>> yoga interno secondo i principi della tradizione non-duale del Cachemire >> cfr. video).
Pomeriggio: dialogo, seguito da una meditazione in piedi (Wu Chi) e in movimento (yoga o Qi Gong/Nei Gong)
 
* E' possibile sedere sulla sedia.
 

Consigli

Un seminario residenziale è l'opportunità di prendere una pausa dalla propria attività quotidiana; per questo è importante creare le condizioni più favorevoli per potersi dedicare completamente alla pratica e all'insegnamento. Informate i familiari, gli amici, i colleghi che non sarete raggiungibili, se non in caso di urgenza,
Evitate di partire con patiche/affari in corso, con l'intenzione di concluderli in quei giorni e, se possibile, venite senza computer.

Avviso

Un seminario residenziale può essere impegnativo, sia fisicamente che psicologicamente.
Alcune emozioni o problematiche potrebbero emergere. L'ambiente del ritiro crea un quadro rassicurante, nel quale tali esperienze possono fluire e svuotarsi dolcemente, senza né forzare né spingere nulla.
È importante saper dosare e volte concedersi il tempo di integrare emozioni intense o una fatica importante.

I ritiri non hanno un fine terapeutico e non possono in nessun caso sostituire il lavoro con persone qualificate del settore,
Se la fragilità e l'instabilità psichica ed emotiva sono forti, si suggerisce di chiedere consiglio al proprio terapeuta prima di iscriversi, per verificare che il contesto e la durata del ritiro siano adeguati al vostro momento.
Per le persone che non hanno alcuna conoscenza delle pratiche proposte, può essere più giudizioso cominciare con un fine settimana, così da familiarizzare con l'insegnamento


Prerequisito

Nathalie chiede ai partecipanti di arrivare puntuali il primo giorno, così che il seminario possa cominciare con la presenza di tutti i partecipanti sin dalla prima sera: sarà introdotto il tema del seminario, verranno dati alcuni consigli e seguirà una meditazione silenziosa. La struttura di un residenziale è un tutto coerente, per questo Nathalie consiglia vivamente di partecipare all'intero seminario.